Cosa succede quando nella relazione tutto sembra dato per scontato e come iniziare a uscirne - elena formica

Cosa succede quando nella relazione tutto sembra dato per scontato e come iniziare a uscirne

Succede che nelle relazioni (soprattutto quelle che durano da tempo) piano piano ci sembri tutto “dato per scontato”.

 

Un gesto, una parola, un complimento, un’uscita… quelli che all’inizio erano gesti usuali, sembrano essere un lontano miraggio. E tu ti senti trascurata/o, messa da parte…

 

Quando provi a parlarne in questi termini con il tuo partner ti trovi davanti un muro o, peggio, ti sembra che faccia “orecchie da mercante” negando tutto. Eppure tu lo senti che non è più come prima, che la distanza tra voi sta aumentando.

 

Vorresti un messaggio in più, un “mi manchi”, un “ti penso”… sai bene che lo potrebbe fare, perché in passato lo faceva, ma adesso sembra non esserne più capace o… magari non vuole? Il solo pensiero ti fa stare male.

 

Vorresti una bacchetta magica per invertire i ruoli, per far sì che anche lui/lei, come te, senta questa forte paura di perdervi, pensi: “Magari così si renderebbe conto di come sto”

 

Insomma, sei confusa/o. Non sai come comportarti.

 

Non vuoi fare gesti infantili, non vuoi innescare delle ripicche ma senti che è il momento di agire.

 

Come uscirne?

 

Ti propongo alcune domande a cui rispondere, per iniziare la risalita:

 

1. 𝐀𝐝𝐞𝐬𝐬𝐨 𝐥𝐚 𝐥𝐮𝐜𝐞 𝐞̀ 𝐭𝐮𝐭𝐭𝐚 𝐩𝐮𝐧𝐭𝐚𝐭𝐚 𝐬𝐮 𝐪𝐮𝐞𝐥𝐥𝐨 𝐜𝐡𝐞 𝐟𝐚 𝐨 𝐧𝐨𝐧 𝐟𝐚 𝐥𝐮𝐢/𝐥𝐞𝐢 𝐩𝐞𝐫 𝐭𝐞… 𝐠𝐢𝐫𝐚 𝐪𝐮𝐞𝐥 𝐟𝐚𝐫𝐨 𝐞 𝐫𝐢𝐭𝐨𝐫𝐧𝐚 𝐚 𝐭𝐞: cosa stai facendo tu per te stesso/a? come ti stai nutrendo, gratificando? Riesci a prenderti del tempo per te? Cosa vorresti fare che non ti stai concedendo?

 

2. 𝐄𝐬𝐩𝐫𝐢𝐦𝐢𝐭𝐢, 𝐧𝐨𝐧 𝐠𝐢𝐮𝐝𝐢𝐜𝐚𝐫𝐞: parla di quello che senti, di come ti fanno stare i suoi gesti. Dire “sei un egoista perché non mi scrivi mai” arriva come una sentenza, senza possibilità di appello. Quello che senti probabilmente è paura che la vostra relazione non sia più forte come un tempo e non ricevere i suoi messaggi ti provoca nostalgia e tristezza… prova a metterla in termini più concreti, specifici: “quando non mi arriva un tuo messaggio sono triste e ho paura che la nostra relazione possa piano piano rovinarsi” lascia all’altro lo spazio per portare il suo contributo alla comunicazione, comprendendo come stai davvero, senza sentirsi attaccato/a.

 

3. 𝐆𝐮𝐚𝐫𝐝𝐚 𝐚𝐥𝐥𝐚 𝐫𝐞𝐥𝐚𝐳𝐢𝐨𝐧𝐞 𝐜𝐨𝐦𝐞 𝐚𝐝 𝐮𝐧 𝐩𝐫𝐨𝐜𝐞𝐬𝐬𝐨: tutto cambia continuamente, impercettibilmente si modifica. Siamo organismi in continua modificazione, attimo dopo attimo. È un processo, così come è un processo la costruzione di una relazione. Aprire gli occhi e la mente a questo panorama è quello che ti serve per riposizionare questo momento come UN MOMENTO della vostra storia e non LA TOTALITÀ della vostra storia!

 

Se pensi che questa situazione ti riguardi e sia arrivato il momento di avere l’aiuto di un professionista che ti accompagni in questo viaggio, contattami!

Se vuoi farmi sapere cosa ne pensi e in che modo intendi mettere in pratica quello che hai imparato da questo video,

 

UNISCITI AL MIO CANALE TELEGRAM E COMMENTA CON L’HASHTAG #RELAZIONEFELICE.

Dentro al canale troverai  ogni giorno spunti pratici e training gratuiti per liberarti dai pesi sul cuore e tornare padrona della tua vita.

 

Oltre 100 persone hanno fatto il primo passo per conoscersi meglio e imparare a prendersi cura di sè… tu che cosa stai aspettando?