Come rendere i momenti di tempesta in famiglia e sul lavoro irrilevanti

Fin da piccola mi sono ritrovata a dover imparare a gestire le tempeste relazionali in un mondo caotico e complesso.

Pieno di gente (ho una famiglia decisamente allargata), pieno di impegni, pieno di spostamenti da una casa all’altra.

 

I bisogni dell’altro erano – dovevano essere – i miei e sentirsi bloccata e a volte impotente era facile.

 

Ma me ne dovevo occupare, se volevo sopravvivere. O nuotare, o affogare.

 

Crescendo, ho affrontato l’università, studiando durante la settimana e facendo la cassiera in un supermercato nel weekend. Poi la laurea, i tirocini, le specializzazioni, le trasferte fino a quando ho deciso di (ri)prendere in mano la mia vita.

 

Oggi una delle mie principali occupazioni è quella di aiutare le persone a trovare il modo di affrontare le loro paure in una vita sovraffollata e incasinata per ritrovare il proprio centro, liberarsi dai pesi sul cuore e sentirsi di nuovo padrone della propria vita.

 

Questo lo faccio in tanti modi: come psicoterapeuta (conosci già il mio Percorso 10 Settimane Per Ripartire Da Te? , come formatrice, creando strategie e così via.

 

Ma soprattutto cercando ogni giorno di avere la VISIONE. E insegnando agli altri ad avere la propria.

 

Che cosa significa e come si fa?

Analizzo, studio, provo a comprendere, mi immedesimo, mi concentro, lavoro per me stessa e su me stessa.

 

Tranquilla, avere una visione non ha niente a che fare con fantasmi, presenze o altri mondi sovrannaturali.

 

È una visione calata nella realtà, ma NON in quella che già conosci.

È una visione della realtà ancora da costruire, quella che è già davanti a me e che – allo stesso modo (perché siamo tutti esseri umani) – è davanti a te.

 

Molto spesso si nasconde bene questa visione, devo dirlo.

 

Rimane tra le righe dei giudizi o dall’auto-giudizio, delle emozioni intense, della paura, della rabbia, delle difficoltà, nascosta dai paraocchi che ci mettiamo ogni giorno.

 

È il punto in cui si può davvero arrivare, la destinazione finale, il “come dovrebbero essere le cose”.

 

Ho imparato quanto è vitale chiedermi come dovrebbero essere le cose per me.

 

E – se lavori con me per la tua felicità – è una domanda che ti rivolgerò spesso: come dovrebbero essere le cose per te?

 

Intendo quello che vuoi ottenere dalla tua vita, affinché tu possa sentirti più comoda, a casa tua nella tua pelle.

 

Quello che imparo ogni volta che aiuto le persone a liberarsi dalle proprie stampelle e iniziare a correre libere verso la vita che desiderano è che [LA REALTÀ CHE HAI DAVANTI, COME LA LINEA DELL’ORIZZONTE, È SCONFINATA].

 

Va oltre quello che riesci a vedere come “possibile” oggi.

 

Devi solo accorgertene.

 

Fermarti, lavorare per rendere lucida la tua visione e per creare la tua strategia.

 

Perché quando hai una visione lucida e chiara e hai una strategia sai dove andare e sai come affrontare anche la tempesta.

 

A volte aiuto le persone a rendere concreta la propria strategia d’allontanamento da ciò che è tossico e che le tiene ferme in stallo.

 

Altre volte è una strategia di consapevolezza, per (ri)scoprire quanto valgono, a prescindere dal caos che hanno intorno.

 

Altre volte ancora è una strategia per consolidare e affinare quanto sanno già (perché a volte la sai, eccome se la sai), la spinta finale per sbloccarsi e metterla in pratica. 

 

È stato difficile fare tutto questo? A volte. È stato anche doloroso.

 

Ma tutte le volte che ho reso lucida la mia visione e messo all’opera le strategie che avevo costruito per me ho realizzato anche che [SO COME SMETTERE DI PREOCCUPARMI DI AFFOGARE NELLE TEMPESTE DELLE RELAZIONI PERSONALI, IN FAMIGLIA E SUL LAVORO].

 

Che le mie gambe non solo mi reggono, ma che possono anche sostenere una corsa.

 

Che sono pienamente dotata e ho dentro di me tutto il necessario per andare avanti.

 

E non ho intenzione di fermarmi per nulla al mondo fino alla fine di questo 2021: voglio che ogni giorno sia una visione.

 

E tu?

vuoi continuare a ricevere spunti concreti e training gratuiti per liberarti dall'ansia e tornare padrona della tua vita?