A che mi serve la tristezza - Elena Formica

A che mi serve la tristezza?

Se è più intuitivo capire che paura, rabbia, felicità, sorpresa, disgusto hanno una loro funzionalità, la funzionalità della tristezza rimane il vero enigma.

 

E questo ci porta spesso a trattare la nostra tristezza (o quella degli altri) come se fosse un problema a cui dobbiamo trovare una soluzione.

 

Quante volte ci siamo sentite dire:

 

“Dai, Non essere triste”

“Tirati su, non piangere”

“Non è così male”

“Prova a fare x, prova z.”

 

Ma ESSERE TRISTE NON È UN “PROBLEMA” con cui devi fare qualcosa, È UN’ESPERIENZA.

 

È solo un’emozione che parla di ciò che ci accade (è successo qualcosa di doloroso) e un bisogno (integrare quel dolore, perdita, ferita… qualunque cosa).

 

Per farlo, la tristezza ci porta al raccoglimento, a smettere di fare e di fare, a fermarci, a guardarci dentro, e a poter dare un posto a ciò che è successo.

 

Ascoltare noi stessi, prestare attenzione a quel movimento e dargli spazio è ciò che ci permetterà di tornare all’equilibrio.

 

Quando cerchiamo di “aggiustare” la tristezza, la trasformiamo in un problema.

 

Quando cerchiamo di togliere la tristezza dell’altro inviamo un messaggio (lo stesso che abbiamo inviato a noi stessi):

 

“non so cosa fare con te e tu mi metti a disagio (o mi spaventi), preferisco essere comodo che stare con te e sentire quello che senti.”

 

Ricorda che le emozioni per loro stessa natura sono fugaci, non sono eterne.

 

Quando cerchiamo di fare qualcosa con loro che non è occuparci di loro o esprimerle, è quello il momento in cui le manipoliamo e creiamo un problema dove non c’è.

 

Nel mio percorso 10 Settimane Per Ripartire Da Te lavoriamo con le emozioni, rivolgiamo loro attenzione e impari come relazionarti ad essere e come gestirle per generare un maggior benessere e equilibrio emotivo.

 

Fare questo rappresenta il primo passo di un cambiamento concreto e sostenibile nel tempo, che si riversa in tutti gli ambiti della tua vita: dalle tue relazioni di coppia, al benessere nel luogo di lavoro, ad una relazione armoniosa nella tua famiglia.

 

SEI SENTI PRONTA PER USCIRE DALLA TRAPPOLA DELL'ANSIA E VUOI TORNARE A SORRIDERE, LIBERA DAI PESI SUL CUORE E DI NUOVO PADRONA DELLA TUA VITA?

compila il form e invia la tua candidatura per entrare nel mio percorso.
insieme scopriremo se posso aiutare anche te a ripartire verso la vita che desideri