copertina 2

10 punti di svolta per la tua vita

(parte 2)

Quando affronti un periodo di confusione, in cui niente gira come vorresti e ti senti spenta e frustrata, da ogni angolo spuntano “fuffa-guru” che ti dicono che iniziare un percorso trasformativo è proprio quello che ti serve per svoltare.

In pochi sanno spiegarti cosa in concreto ti porti a casa quando finisce e come può essere utile per la tua vita.

Per questo ho deciso di raccogliere i 10 punti di svolta per la tua vita che impari nel Percorso #10settimaneXRipartireDaTe, tratti direttamente dalle storie dalle persone che ho seguito in questo anno.

Clicca qui per leggere la prima parte dell'articolo con i primi cinque punti o - se lo hai già letto - prosegui per conoscere gli altri cinque.

punto di svolta n. 6

Imparare ad ascoltare e sentire il tuo corpo è essenziale.

Perché?

Perché per incontrare i tuoi veri bisogni/desideri hai bisogno di contattare la sensazione che quel bisogno o desiderio produce.

Il luogo concreto dove si raccoglie questa sensazione è proprio nel tuo corpo, l'head quarter, la sede centrale della tua esistenza.

Pensa a quando hai bisogno d'acqua: prima di tutto senti la bocca secca, hai sete, ed è questa sete che ti guida alla ricerca di una modalità possibile per soddisfarla, con i mezzi a tua disposizione.

Tutto nella vita segue lo stesso processo. Quando Marta ha scoperto quante informazioni conteneva il suo corpo e come tenere conto di quelle informazioni potesse guidarla a fare scelte migliori per sè, ha svoltato nella vita e sul lavoro: un posto indeterminato da infermiera nel più grande ospedale di FirenzeI e una vita di coppia più soddisfacente.

punto di svolta n. 7

Passiamo molto del nostro tempo a lottare con i nostri sensi di colpa, a giustificarci e a pensare ai "nostri diritti".

Il tuo punto di svolta sui sensi di colpa sta nel comprendere che non si tratta di colpa, ma di responsabilità.

La "response-ability" è la tua capacità di rispondere delle tue azioni, emozioni e pensieri.

Esserne responsabile ti aiuta a riappropriartene, e tutto ciò che possiedi...non ti ingabbia.

Quando Chiara ha imparato a riappropriarsi di ciò che sentiva, pensava e faceva, ha trovato la chiave per svoltare nel suo lavoro e ha smesso di farsi assorbire dagli altri.

Ha deciso di completare la sua formazione con una specializzazione e ha lasciato un lavoro che non le corrispondeva più davvero, senza rovinare i rapporti costruiti nel tempo.

Ne parla nel video che trovi qua sotto, insieme al racconto della sua esperienza nel Percorso.

punto di svolta n. 8

I tuoi sintomi non sono "il problema".

In sintesi, i sintomi che sperimentiamo sono un richiamo (a volte, un vero e proprio grido) a mettere attenzione su ciò che non funziona più.

Invece di liberarcene, possiamo fermarci ad ascoltare e vedere quale messaggio portano.

In questo modo potrai andare alla radice della questione e non insabbiarla temporaneamente, aggravandola.

Irene racconta che quando ha iniziato ad ascoltare il suo corpo, tutto è diventato più chiaro.

Il suo mal di stomaco prima di un esame si è trasformato da "sono in ansia" a "sono consapevole di avere paura di non farcela".

Solo dopo aver riconosciuto quella paura, ha potuto iniziare ad agire su di essa per superarla e per raggiungere il risultato che desiderava.

Quale risultato? Ascoltalo direttamente dalla sua voce nel video che trovi qui sotto.

punto di svolta n. 9

Interpretare è una delle abitudini preferite della nostra mente. E non è un caso, ci serve per sopravvivere.

Solo che tra un'interpretazione e l'altra, può iniziare a girarti la testa a furia di fantasticare sulle intenzioni, i desideri degli altri, interpretando parole, gesti, silenzi... presupponendo questo o quello.

E la cosa più "divertente" è che... poi arriviamo ad agire concretamente in relazione a quelle fantasie!

Se vuoi tornare padrona della tua vita, è ora di mettere fine a questo gioco..e iniziare a dire di no quando serve e a chiedere quello che vuoi per te stessa.

Giada, ad esempio, racconta che interpretava ogni parola del suo fidanzato e aveva paura a dire di no perchè temeva che lui si allontanasse.

Quando ha smesso di interpretare e ha iniziato a chiedere ciò che voleva per sè, tutto è cambiato.

Si sente più sicura di sè e loro sono diventati più complici e più uniti. Ti racconta come è successo nel video qui sotto.

21

punto di svolta n. 10

Hai fatto del tuo meglio con le risorse che avevi in quel momento. In effetti, lo fai sempre.

Non si tratta di conformarsi o lasciar perdere, si tratta di imparare a perdonare te stessa.

E una volta che sei capace di perdonare te stessa, onori quello che è stato e ti predisponi ad accogliere tutto quello che sarà.

Quando P.G. (nome di fantasia per la privacy) ha iniziato a fare questo nella sua vita, tutto ha preso una piega diversa.

Si è sbloccata all'università, si è sbloccata nelle sue relazioni. Ha iniziato a sentirsi più sicura di sè e..ha ricominciato a guidare la macchina, dicendo "ciaone" agli attacchi di panico!.

Leggi la sua testimonianza cliccando qui sotto.

SE TI SENTI PRONTA PER USCIRE DALLA TRAPPOLA DELL'ANSIA E VUOI TORNARE A SORRIDERE, LIBERA DAI PESI SUL CUORE E DI NUOVO PADRONA DELLA TUA VITA