domenico intro

Domenico è finalmente tornato padrone di sè



Poco importa quanto sei intelligente o bravo: quando una relazione finisce non fa sconti a nessuno..

Lascia degli strascichi che a volte sono pesanti e dolorosi da gestire.

Lo sa bene Domenico che quando mi ha contattata si sentiva cosi: appesantito e in un loop che sembrava non finire mai.

Non ti immaginare una persona priva di risorse, perchè Domenico non lo è affatto, anzi.

È un uomo brillante, capace di un intuito non comune e portato a ragionare anche per ore su ciò che gli accade e sul senso di ciò che lo circonda.

domenico 1

E soprattutto è tenace.

E alla sua tenacia ha fatto appello, quando ha deciso di mettersi di nuovo in gioco per ripartire da sè stesso.

Non era la prima volta che si rivolgeva a dei professionisti della relazione d'aiuto ma i percorsi che aveva già affrontato non avevano funzionato come sperava.

Quindi è tornato al punto di partenza, e poi è ripartito davvero.

domenico 2

E' stato importante lavorare fianco a fianco avendo degli obiettivi precisi, e una consapevolezza: in terapia si va per diventare sè stessi.

Per questo motivo non c'è stato neanche un attimo in cui abbiamo provato a cambiare il suo essere.

Il nostro lavoro insieme è cominciato dal focalizzare l'attenzione su quei pesi che continuava a portarsi dietro e che non gli permettevano di camminare libero, a testa alta.

Per prenderne coscienza e farne esperienza l'ho invitato a renderli materiali, reali, effettivi e a portarseli dietro per una giornata intera.



Ora sappiamo entrambi che quei ciocchi di legno non sono solo dei ciocchi: sono l'espressione della sua determinazione e del suo coraggio.

Determinazione, per non restare in superficie ma andare a scavare fino in fondo alla propria anima.
Coraggio, per lasciare i pesi fuori dalla porta di casa e fuori dalla propria vita.

Oggi sa che può fare affidamento sulla sua capacità di sentire e seguire ciò che LUI ritiene buono per sè, non agisce più per accontentare gli altri.

Oggi ha compreso che spiegare le emozioni non ti rende felice e non risolve le cose: perchè le emozioni non si spiegano, si vivono.

Oggi riesce ad accettare tutte le manifestazioni del suo essere, tutte le parti di sè, in modo consapevole e responsabile.

È facile? No.
È necessario? Si.

Ti stai chiedendo se ha funzionato il nostro lavoro insieme?

DICIAMO CHE GLI È ENTRATO SOTTO LA PELLE.

LETTERALMENTE.

Io sono davvero felice di averlo accompagnato nella sua ripartenza e fiera di come abbiamo lavorato insieme.

Ora so che un essere umano di valore come lui affronta la sua vita a testa alta, da uomo capace di fare fronte a ciò che gli accade.

Senza sentirsi più oppresso dai pesi sul cuore, ma tornando ad essere di nuovo padrone di sè.

Perchè - citando le sue parole - una soluzione c'è sempre, anche quando non la vediamo e siamo sicuri che non ci sia.

Con la giusta guida, puoi passare in mezzo al dolore, lasciar andare e renderti libero.

Se anche tu non vedi l'ora di tornare a sentirti bene nella tua pelle e vuoi il mio aiuto, il tuo prossimo passo è compilare il form per richiedere una chiamata conoscitiva gratuita da 30 minuti con me.

In chiamata analizzeremo ciò che non funziona più per te, ti fornirò tutti i dettagli del mio Percorso #10SettimaneXRipartireDaTe ed entrambe valuteremo se possiamo essere un buon match per lavorare fianco a fianco alla tua ripartenza.

giulia esperienza percorso

L’esperienza di Giulia

👉 "Hai presente come si sentono gli adolescenti? Quando guardano al loro futuro e vedono tutto con fiducia e con un grande potenziale? Ecco io oggi mi sento cosi"

Queste le parole che Giulia Smaniotto, coach professionista, consulente di business e mamma di due splendidi bambini, ha usato per descrivere la sua trasformazione nel percorso #10SettimaneXRipartireDaTe.

Che saremmo state un buon match di lavoro è stato per me chiaro fin dalla nostra chiamata conoscitiva gratuita di 30 minuti e..non ci siamo smentite!😌

Quando è arrivata da me Giulia sentiva di aver bisogno di intraprendere un lavoro personale perchè 👆 temeva di essere a un punto fermo della sua vita professionale e no, non poteva accettarlo👆.

Era stanca di sentirsi affaticata, di vedere che le cose non giravano nel verso giusto e... voleva sentirsi libera e padrona di sè!

Durante il percorso si è resa conto di non aver fatto pace con il passato e questa cosa la faceva vivere con il freno a mano tirato.

Ha funzionato? Yep!

Grazie al lavoro fatto insieme, ha capito che:

🟢 è capace di trasformare le esperienze (anche dolorose) del suo passato e tornare a sorridere

🟢 può guardarsi dentro e trovare il suo MODO UNICO E PERSONALE per far lavorare tutte le parti di sè a suo servizio

🟢 merita di diventare una super professionista, ancora più soddisfatta e capace di aiutare gli altri



Giulia aveva già affrontato altri percorsi di psicoterapia che non erano risultati cosi efficaci.

Lavorando insieme si è sentita accompagnata nel modo più funzionale per lei, senza essere "tappata" da una presenza ingombrante che le dicesse cosa fare.

Questo le ha permesso di 🌷rifiorire🌷, e ora è pronta a spiccare il volo 🚀

Si sente arrivata ad un altro livello, del tutto nuovo per lei:

💖 nel suo lavoro è più centrata,
💖 sente di riuscire a esprimersi completamente in modo fluido e soprattutto...
💖 riesce a divertirsi come non faceva da tempo.

Nell'intervista racconta del nostro lavoro "chirurgico" (come lo ha definito) che l'ha aiutata a uscire da ciò che la bloccava e tornare ad essere al centro della sua vita.

Ora sa come esserci davvero, per sè stessa, per i suoi clienti e per la sua famiglia.

✨Ascolta l'intervista e fatti ispirare✨

Troverai una donna meravigliosa che adesso è consapevole del suo valore, che non ha più paura di mostrarlo al mondo e di brillare!

(...e vedrai anche i miei occhi a cuoricino, felice per tutto quello che lei ha raggiunto!)

Schiaccia PLAY!

Se anche tu ti senti a un punto fermo della tua vita (personale o professionale) e vuoi il mio aiuto per sbloccarti e tornare a sorridere,

puoi candidarti per entrare nel mio Percorso #10 SettimaneXRipartireDaTe compilando il form per richiedere la tua chiamata conoscitiva gratuita di 30 min cliccando sul bottone che trovi qui sotto

irene 1

Fuori dall’ansia, di nuovo padrona di sè: l’esperienza di Irene

Aiutare il prossimo durante un periodo di pandemia mondiale non è uno scherzo.

Richiede una forte centratura su di sè, nervi saldi e la forza di sostenere un carico emotivo non da poco.

Irene lo sa bene, perchè ama quello che fa e ama i suoi pazienti.

E' una giovane donna determinata e sorridente, con un cuore enorme, che nel 2020 ha lavorato come medico nei reparti Covid in Toscana.

Una che sa che per essere competenti bisogna studiare (e infatti di lauree ne ha 2), a cui piace prepararsi per affrontare le sfide di ogni giorno.

Ma ci sono sfide a cui non si è mai davvero preparati e sentirsi sopraffatte e disarmate è comprensibile.


Soprattutto quando il tuo lavoro fa la differenza tra la vita e la morte delle persone e i tuoi pazienti contano su di te.

Come si sentiva quando mi ha contattato sul mio profilo social per iniziare il percorso# 10SettimaneXRipartireDaTe ce lo racconta qui sotto:

Nel Percorso l'ho accompagnata a lavorare in modo concreto su ciò che la bloccava e non le permetteva di vivere serenamente la sua professione e le sue relazioni.

L'ansia - che altro non è che una paura senza oggetto - la teneva stretta impedendole di liberare tutto il suo potenziale.

Lavorando fianco a fianco per 10 Settimane, ecco quello che ha scoperto di sè:

Ha ritrovato il coraggio e la forza per uscire dalla logica "vorrei ma non posso", in cui aspetti che le situazioni si risolvano da sole.

Ha capito che poteva prendere in mano la sua vita, liberandosi dai pesi sul cuore e tornando a mettersi al centro. Ha smesso di scappare, ha "rotto la bolla", la crisalide in cui si era rinchiusa.

Come un bruco che diventa farfalla, che si trasforma diventando sè stessa, è tornata a volare.

Come mai #10SettimaneXRipartireDaTe è stato il Percorso più adatto per aiutare Irene (e come può aiutare anche te)?

Per tre motivi:

1. Andiamo al cuore del tuo blocco, senza girarci intorno e senza stare a "pettinare le bambole"

2. Non sono li per giudicarti, ma per aiutare te a ritrovare la tua strada senza snaturarti ma andando a fare leva su quelle che sono le tue risorse

3. Ci diamo un tempo definito entro cui lavorare, di 10 settimane perchè
a. non amo le terapie che si protraggono per anni (non credo tu sia al mondo per pagarmi la pensione)
b. perchè quando sei davvero motivata a uscire dalla situazione che ti blocca, con la giusta guida, vai dritta come un treno!

Come si sente adesso Irene e cosa ha raggiunto grazie al Percorso?

Si sente più sicura di sè: ha smesso di cercare all'esterno le risposte e ha iniziato a farsi le domande (perchè sa bene che può rispondersi da sola, ora che la sua bussola interna è tornata a funzionare!)

Utilizza tutte le sue emozioni, ne comprende il messaggio nascosto e sa cosa farci per metterle al suo servizio, senza combattere quelle spiacevoli.

Ha imparato a vedere la sua realtà con occhi nuovi, scovando le opportunità anche dove ci sono gli ostacoli

E io sono super fiera di lei, onorata che mi abbia scelta per accompagnarla in questo viaggio e felice che un'altra donna nel mondo si senta libera di esprimersi e creare valore per la sua vita.

Questa è la mia missione.

Se vuoi il mio aiuto per liberarti e tornare padrona di te, il passo da fare è solo uno:

Clicca sul bottone qui sotto per candidarti a entrare nel mio Percorso.
Se la tua richiesta verrà accettata, faremo una call gratuita di 30 minuti in cui analizzeremo la situazione che stai vivendo e ti fornirò tutti i dettagli utili a valutare se possiamo dare avvio insieme alla tua Ripartenza.

L’esperienza di Giaele 1 anno dopo

COME GIAELE - un ANNO DOPO IL PERCORSO - STA CONTINUANDO A REALIZZARSI CONQUISTANDO OGNI GIORNO LA VITA CHE DESIDERA

Qualche giorno fa Giaele mi ha inviato un messaggio splendido di aggiornamento post-percorso.

Il rapporto che si instaura con le persone che seguo è #autentico e di reale #sostegno e vicinanza umana.

Per questo non è raro che di tanto in tanto, mentre vanno nel mondo sentendosi #liberedaipesisulcuore e di nuovo #padronedellapropriavita, le persone che ho seguito mi inviino qualche parola su come sta andando la loro vita.

E io sono super fiera e felice di tutto quello Giaele che

➡️ non solo ha raggiunto subito dopo il percorso,

➡️ ma sta continuando a raggiungere a un anno di distanza grazie ai suoi sforzi, alla sua determinazione, al coraggio e all'amore che ha scoperto di avere per sè stessa.

Insieme abbiamo trasformato quello che sembrava #impossibile, in #possibile e #realizzato.
😍💃💪

[Continua a spaccare tutto e a manifestare il grande essere umano e la grande professionista che sei, meravigliosa donna!]
😍💃💪

L'intervista con Giaele in cui racconta la sua esperienza nel percorso la trovi a questo link o sul mio canale Youtube

Qui sotto invece trovi il suo messaggio

E se vuoi trasformare anche tu i tuoi blocchi in una rampa di lancio verso la tua realizzazione e vuoi il mio aiuto, sappi che

puoi richiedere la tua chiamata conoscitiva gratuita di 30 minuti per accedere al mio Percorso 🤩

Nella call valuteremo se possiamo lavorare insieme e ti darò tutte le informazioni utili affinchè tu possa prendere una decisione in autonomia! Clicca qui sotto!

mc esperienza percorso

L’esperienza di M.C.

ciao elena..scusa l'ora ma volevo dirti che ho deciso di essere felice qui e ora!

Questo potrebbe essere il riassunto del messaggio che mi ha mandato M.C. giovane donna fiorentina,nel bel mezzo del Percorso #10SettimaneXRipartireDaTe.

Te lo faccio leggere integralmente qui sotto, per raccontarti con le sue parole quello che succede quando inizi a lavorare in modo concreto su di te.

mc esperienza percorso 2

Stanca di un lavoro che non la rendeva felice fino in fondo, M. C. ha deciso di prendere in mano la situazione e, con il mio aiuto, ha compreso profondamente qual era la strada migliore per sè.

Andarsene da quello che ci fa stare male e non ci soddisfa non è segno di debolezza: troppe volte ci hanno insegnato che quando il gioco si fa duro i duri iniziano a giocare.

Nella mia esperienza professionale e personale ho imparato (a volte a caro prezzo) che la rigidità, in qualunque forma si presenti, è solo manifestazione di un sistema disfunzionale, che presto o tardi mostrerà il suo lato peggiore.

Quando vivi in armonia con te, riesci a darti il permesso di valutare realisticamente la situazione, dando ascolto a quello che senti senza negarlo e questo porta sempre a un vantaggio: puoi decidere se quella strada è buona per te.

E se scopri che non lo è affatto, puoi accedere alle tue risorse interne, al tuo coraggio e alla fiducia nelle tue capacità per cambiare quello che non funziona, e imboccare la strada per la tua felicità.

Se senti che queste risorse ce l'hai ma ti piacerebbe potenziarle oppure te le sei perse lungo la strada, richiedi la tua Chiamata conoscitiva gratuita da 30 minuti: insieme analizzeremo la situazione che ti blocca, individueremo ciò che ti tiene bloccata e formuleremo un progetto di lavoro per sbloccarti e far emergere tutto il tuo potenziale.

Il tuo prossimo passo è cliccare sul bottone che trovi qua sotto e compilare il form.

Ti aspetto!

esperienza p1

L’esperienza di P.G.

"scusami elena, ma sono in ritardo"

Non te lo nasconderò: di solito i messaggi che iniziano cosi e arrivano dalle persone che seguo nel mio Percorso #10SettimaneXRipartireDaTe non mi fanno impazzire.

Sono una persona decisamente puntuale e quando fissiamo un orario, tu sai che mi troverai lì, dietro lo schermo, pronta a lavorare insieme e dare il 100% per la tua ripartenza.

Ma questa volta è stato diverso. Sono proprio saltata sulla sedia dalla gioia.

Per il riatrdo? No.

Per quello che stava accadendo a P., una cosa che desiderava da lungo tempo, il motivo per cui mi aveva contattata.

P. è una brillante giovane donna iscritta a Medicina, con un potenziale enorme dentro di sè, che si ritrovava bloccata da ansia e paura ad aver perso la sua libertà e indipendenza.

esperienza p2

Esami difficili, prove intermedie, richieste familiari, uscite con le amiche, relazioni di coppia: tutto era diventato più complicato da gestire da quando P. aveva smesso di guidare la macchina perchè presa da fastidiosi attacchi di panico.
Quello che leggi qui sopra è stato il momento in cui aveva ripreso a guidare e io non sono mai stata più felice di leggere un messaggio di qualcuno che fosse in ritardo ad un appuntamento con me.

Ma come è cominciata?

P. voleva iniziare da un po' un percorso di psicoterapia, ma durante la quarantena ha capito che il momento era quello giusto, quello fertile.

Dopo aver visto il mio profilo e aver parlato con un'amica ha deciso di fare il grande passo, in maniera un po' impulsiva.

Si sentiva bloccata in alcune circostanze e dinamiche e aveva bisogno di riscoprire la sua indipendenza e autonomia, tornare al centro delle sue decisioni e azioni.

Sentiva di avere alcune sofferenze legate allo studio, al confronto con gli altri, ed aveva un forte disagio a guidare la macchina.

Si rendeva conto che non era una questione di capacità ma una sofferenza che non la tratteneva dall'essere autonoma e indipendente fino in fondo.

Quando abbiamo lavorato insieme quello che le è piaciuto del percorso è stato la sensazione di essere veramente accompagnata, in modo professionale, deciso ma anche estremamente accogliente.

Ci siamo anche divertite molto e si è instaurata una relazione che l'ha portata a guardare in profondità e a sentirsi leggera allo stesso tempo.

Si è instaurato un dialogo reale, fluido e si - anche divertente.

Ci tengo davvero tanto a sottolineare questo punto, anche per sfatare qualche falso mito sulla terapia.

Le sessioni possono essere anche divertenti: intendo questo termine nel suo senso etimologico del divergere ovvero deviare dal "solito", dal "conosciuto", dalle quelle strade che magari uno inizialmente vede come uniche, come gli unici binari percorribili.

Insieme lavoreremo per trovare delle modalità per divergere, attraverso il gioco, attraverso le metafore, attraverso le immagini che permettono di rompere il preconfezionato, il convenzionale per trovare le tue modalità di vivere assecondando i tuoi desideri.

Grazie all'uso delle metafore P. ha trovato un canale proficuo e naturale per scoprirsi e tornare in contatto con sè.

Cosa ha ottenuto per sè P. di sè grazie al Percorso?

1. Adesso guida felicemente la sua macchina e si sposta per raggiungere i suoi luoghi del cuore senza dover dipendere da nessuno o chiedere il permesso

2. Si sente integrata, ha imparato come mettere d'accordo le voci dentro di sè che la tenevano bloccata

3. Si sente capace, potente e decisa: abbiamo "messo benzina" nella sua macchina esistenziale, ha chiarito qual è la sua missione nella vita, perchè studia e fa quello che fa e, con questo perchè chiaro in mente, sa come indirizzare le sue energie in ogni momento per raggiungere i suoi obiettivi.

4. Si diverte con gli altri e ha riscoperto il piacere di stare nelle relazioni, scoprendo di avere il coraggio di chiudere quelle per lei disfunzionali.

5. Ha smesso di giudicarsi per ogni sua mossa, e ha iniziato ad ascoltarsi e a sentire quando provava piacere e quando era scomoda, in un ambiente che non le piaceva e non la soddisfaceva fino in fondo.

Come ha fatto?

Si è data il permesso di mettersi in gioco e iniziare a "sporcarsi le mani": dopo aver conquistato la sua consapevolezza e attraversato le sue paure, è passata all'azione.

Sessione dopo sessione, si sentiva accompagnata in questa esplorazione e ha scoperto che poteva essere leggera e arricchita allo stesso tempo, padrona di quello che stava succedendo nella mia vita.

Ha capito che può decidere e creare la sua vita per come lei la vuole.

In queste settimane sono successe vari eventi che l'hanno portata a comprendere sempre di più la funzionalità delle sue emozioni, l'importanza dell'ascolto e ad accrescere la sua fiducia in sè.

Ha affrontato un vero e proprio processo di crescita ed evoluzione ed ora sta bene, riconosce che è arrivato un momento di piena consapevolezza che non è istantaneo ma è stato il frutto del lavoro fatto su di sè e dalla somma dei vari step che ha affrontato.

Sente di essere lanciata nel mondo:
dopo aver dato spazio al suo bisogno di andare più in profondità ha potuto migliorare la qualità della sua vita, sentendosi capace di costruire e trasformare tutto ciò che le accade.

Se senti che questi sono i risultati che vuoi raggiungere anche tu, clicca sul bottone qua sotto e richiedi la tua chiamata gratuita di 30 minuti in cui potrai conoscere tutti i dettagli del Percorso #10SettimaneXRipartireDaTe e valutare se è quello che ti serve in questo momento della tua vita.

giada esperienza percorso1

L’esperienza di Giada

"quando penso di dire di no a qualcuno immagino sempre che l'altro si allontani, e per questo rinuncio"

Giada ha un fidanzato che ama tantissimo.

Per questo quando le chiede, con gli occhi dolci, di fare l'ennesimo servizio/commissione/lavoro al posto suo, fa davvero fatica a dire una parola semplice, composta da due sole lettere.

N-O.


Questo accade sempre, in continuazione, e la incastra mortalmente.

Si sente inadeguata, impaurita che quel no sia fatale per la relazione, che il suo fidanzato la pensi come una che se ne frega di lui e di quello di cui lui ha bisogno, insomma che non lo ami.

Questo la porta a mettersi a sua disposizione e quando le chiede qualcosa, ormai anche lui sa benissimo che andrà sempre a segno.

Con questa situazione di coppia Giada è arrivata da me e insieme abbiamo iniziato a lavorare sul suo modo di stare in relazione, affinchè diventasse sostenibile, piacevole e appagante, insomma che non fosse più un lavoro.


--

Quello su cui ci siamo concentrate è stato fare un piccolo, ma importante, spostamento di prospettiva: da "a disposizione" a "disponibile".

Che differenza c'è?

Essere a disposizione è quello che fa un pacco di cereali nello scaffale del supermercato.

Il pacco di cereali è un oggetto. Non ha una sua volontà, dei suoi desideri, sta li in attesa che qualcuno passi, lo metta nel carrello, e se lo porti a casa, per mangiarselo, anzi per farne ciò che più gli aggrada.

E' totalmente in balia della volontà altrui, e questo può essere molto pericoloso.

Essere disponibile invece richiede che tu riconosca te stessa come un soggetto, un essere umano con una sua capacità, volontà, dei desideri e dei bisogni, validi tanto quanto quelli della persona che hai davanti, anche se (anzi proprio perchè) la ami tantissimo.

Se perdi la tua volontà, perdi anche la tua libertà di scegliere, e di amare.

Tutte le volte che acconsenti a quello che ti viene richiesto senza riconoscerti come un soggetto dotato di una tua volontà, la persona non sta più in relazione con te ma con un pacco di cereali.

E un pacco di cereali non ama, al massimo si fa scegliere.

Passo dopo passo, ho accompagnato Giada a scoprire che costa sente, che cosa pensa della situazione e che cosa vuole per sè, in modo da poter creare delle controproposte che tengano conto dei suoi desideri e scegliere liberamente.

Chiedendosi se le condizioni in cui si trova sono quelle migliori per lei e cosa può fare in merito per renderle più favorevoli se non lo sono, le ha aperto la strada per iniziare a fare qualcosa di nuovo e sbaldorditivo.

Ha compreso che ci sono sempre due persone a cui rispondere: l'altro che ti fa una domanda, e te stessa. Quando dici si all'altro senza chiederti che vuoi, automaticamamente dici no a te stessa.

Grazie a lavoro fatto insieme, è uscita dalla logica sterile del "vinci tu e perdo io" ed è entrata nella logica vincente della negoziazione.

Ha imparato che in ogni situazione può trovare il modo di dire SI a se stessa, e solo dopo valutare se ci sono le condizioni per dire si anche all'altro oppure attivare la creatività per immaginare e fare una controproposta alternativa.

Leggi qui sotto lo stupore con cui ha realizzato i passi avanti fatti grazie al Percorso.

giada esperienza percorso2

Se sei stanca di dirti costantemente di no per accontentare gli altri e vuoi imparare a dirti di SI e tornare padrona della tua vita, ecco il tuo prossimo passo.

Clicca qui sotto e compila il form per richiedere la tua Chiamata conoscitiva del Percorso: è gratuita e dura 30 minuti.

Insieme capiremo se #10SettimaneXRipartireDaTe può aiutarti a sentirti leggera e libera dai pesi sul cuore e affrontare ogni situazione a testa alta.

In chiamata ti fornirò tutti i dettagli di cui hai bisogno, valuterò se siamo un buon match per lavorare insieme e potrai scegliere autonomamente se dare avvio alla tua Ripartenza, da protagonista della tua vita.

caterina esperienza percorso

L’esperienza di Caterina

come caterina, dopo la fine di una storia, ha ricominciato a disegnare la sua vita (e non solo..) superando la paura di sbagliare ancora

Caterina (nome di fantasia, per la privacy), 31 anni, impiegata in azienda nel settore finance & administration in Toscana, è arrivata da me con una storia appena conclusa alle spalle.

Nelle giornate interminabili del primo lockdown, sola con se stessa si era trovata, come in una sorta di specchio magico, a chiedersi cosa ci fosse che non andava, cosa ci fosse di sbagliato in lei.

Eppure aveva sempre scelto le strade più sicure, quelle "giuste", quelle per cui era impossibile che la giudicassero male.
Si era comportata sempre bene.

Un'ottima figlia, una dipendente eccellente e una collega sempre disponibile.

Un'ottima fidanzata, che era andata avanti per anni nella sua relazione, anche quando era dura e lei non era pienamente soddisfatta.

Un'ottima studentessa, che aveva scelto e portato in fondo il percorso universitario "oggettivamente più giusto" perché dava più prospettive lavorative.

Tutto fantastico, fino a che…si era persa, e non si ritrovava più; preda di mille domande su cosa dovesse fare per vivere felice, non si sentiva padrona della sua vita.

Poi ci siamo incontrate.

O meglio - come li definisce lei nel suo messaggio - i "piani divini" ci hanno messo sulla stessa strada e ha dato avvio al suo Percorso in #10SettimaneXRipartireDaTe.

clicca sulle immagini per ingrandire

Settimana dopo settimana, ci siamo focalizzate sul nocciolo della questione ed è arrivata la #rivelazione.

La paura di sbagliare ti frega, perché ti fa scordare di te e di quello che vuoi e..ti fa mettere in primo piano gli altri e i loro desideri, le loro aspirazioni per te.

A quel punto, accetti che chiunque ti dica cosa fare e gli credi:

come un perfetto sedativo, ti anestetizzi e finisce che ti convinci che la sua idea è meglio della tua, che le tue risposte non sono buone, che i tuoi desideri non contano poi cosi tanto.

Anche se questo vuol dire rinunciare alle tue passioni e a dare spazio al tuo piacere, a quello che ti fa stare bene.

Caterina ha iniziato a riappropriarsi del suo spazio e della sua felicità rientrando in contatto con una parte di sé che aveva "chiuso in cantina": la sua parte bambina, piena di desideri e di immaginazione.

Grazie al lavoro fatto nel Percorso si è rimessa in gioco.

L'ha fatto prima attingendo al potere di passione ormai dimenticata, il disegno, che l'ha letteralmente #risvegliata (il segno della sua bravura lo trovi qui sotto) e poi misurandosi nelle piccole e grandi sfide di tutti i giorni, al lavoro e in famiglia.

Concedendosi dei momenti giornalieri in cui dare spazio al suo piacere è riuscita a riprendersi la responsabilità della sua vita e delle sue scelte, e a riemergere dalle sabbie mobili, proprio come fa il fiore di loto, che riesce a fiorire in modo meraviglioso solo quando è immerso nella melma.

Oggi, invece che dare spazio solo ai doveri, si prende cura di sé e ha ritrovato:

🤩 POTERE SUL LAVORO: si è scoperta più performante, perché ha smesso di cercare (e aspettare) l'approvazione dei colleghi e ha messo dei paletti precisi.

🤩SERENITA' IN FAMIGLIA: ha iniziato a dire di no alle mille richieste che le arrivavano da quando era tornata a vivere in casa con i suoi e sta progettando di andare a vivere da sola

🤩 FIDUCIA IN SE STESSA: quest'estate ha viaggiato per la prima volta in compagnia di sé stessa e si è aperta a nuove conoscenze e a nuove esperienze formative/lavorative!

Trovi la fine del suo racconto nelle immagini qui sotto.

🥰Sono super fiera di tutto quello che ha raggiunto, a distanza di tempo faccio ancora il tifo per lei e sono super felice che adesso si metta al primo posto!🥰

QUESTI SONO I #RISULTATI DI CATERINA.

Se vuoi capire se il Percorso è quello che ti serve in questo momento e se posso aiutare anche te, clicca sul bottone qui sotto per richiedere la tua Chiamata gratuita di 30 minuti.

Nella chiamata parleremo di ciò che ti blocca in questo momento, ti darò un primo feedback personalizzato e ti fornirò tutti i dettagli affinchè tu possa valutare se è quello che ti serve in questo momento della tua vita per raggiungere i tuoi obiettivi, sentirti libera dai pesi sul cuore e tornare padrona della tua vita.

silvia esperienza percorso

L’esperienza di Silvia

non so se sono capace di innamorarmi e di amare davvero...

Questa la richiesta con cui è arrivata da me Silvia, meravigliosa 33enne trasferita a Barcellona per motivi di lavoro. Dopo aver lasciato tutto ciò che le era familiare, stava vivendo un momento di blocco e ha iniziato a farsi delle domande su di sè e sul suo futuro.

Lo stare in relazione, sia in ambito affettivo che lavorativo, era l'aspetto che più spesso la portava in una spirale di pensiero negativa, da cui faceva fatica ad uscire da sola.

E poi mi ha contattata, e ha deciso di affidarsi a me e iniziare il Percorso #10SettimaneXRipartireDaTe.

Leggi qui sotto cosa ha scoperto e raggiunto per la sua vita in questo viaggio alla scoperta di sè

clicca sulle immagini per ingrandire

Lavorando insieme settimana dopo settimana ha scoperto che si era sempre concentrata sull'essere amata e non sull'amore che dava.
Ha scoperto che aveva paura di chiedere ciò che voleva per sè, perchè questo voleva dire disturbare gli altri

Ha scoperto che stava trattando gli altri meglio di quanto trattava sè stessa.

Ha scoperto di dare tanto, spesso troppo, agli altri senza aspettarsi niente in cambio e senza nemmeno rendersi conto o chiedersi cosa, o se, stesse ricevendo qualcosa indietro.

Dire di no non era nemmeno un'opzione, per non rischiare di "perdere punti" agli occhi degli altri e per questo non sapeva nemmeno cosa potesse succedere a farlo.

clicca sulle immagini per ingrandire

Silvia a fine percorso ha individuato sotto i suoi "take away points", le lezioni imparate per la sua vita, e ha sottolineato cosa le è piaciuto del percorso e come sta adesso grazie al lavoro fatto insieme.

clicca sulle immagini per ingrandire

Silvia ha finalmente dato una risposta alla sua domanda iniziale e adesso...

Se anche tu vuoi il mio aiuto nell'aiutarti a raggiungere i risultati che ha raggiunto Silvia, clicca sul bottone qui sotto per richiedere la tua Chiamata conoscitiva gratuita di 30 minuti.

Insieme analizzeremo la tua situazione e potrò fornirti tutti i dettagli del Percorso: valuteremo insieme se possiamo essere un buon match e se è quello che fa per te.

francesca esperienza percorso

L’esperienza di Francesca

come francesca ha trovato il coraggio di andare a vivere da sola e di amarsi cosi com'è

Uno degli "effetti collaterali" sperimentati tra le donne che concludono il Percorso #10SettimaneXRipartireDaTe è che hanno una sorta di "svolta fertile" nelle loro vite.

Il che non significa necessariamente diventare madri, ma diventare capaci di far crescere sè stesse e tutto ciò che le circonda.

Ti presento Clorinda - la pianta che Francesca ha deciso di iniziare a far crescere a partire dalla fine del nostro viaggio insieme.

Un nome che è tutto un programma (e che adoro!):
Significa 💃🏼 DONNA GUERRIERA💪, esattamente come si sente adesso Francesca.

👉Lei che sa come prendere scelte coraggiose, tanto che è finalmente andata a vivere da sola.

👉Lei che ha iniziato a dare valore a chi è e non al lavoro che fa.

👉Lei che ha smesso di correre dietro ai sogni degli altri.

👉Lei che ha capito che l'unica vita che vale la pena di vivere è quella a misura dei propri desideri.

👉Lei che è tornata a innamorarsi di sè, e non solo del suo compagno.

👉Lei che adesso sa come farsi guidare dalle emozioni, senza lasciarsi travolgere.

Lei che ora ha il #TIMONE della sua vita tra le mani,
invece del #TIMORE di essere sè stessa.

Lei che adesso è capace di prendersi cura di sè e far crescere con amore e cura tutto ciò che la circonda!

Leggi qui sotto il racconto della sua esperienza nel Percorso, direttamente dalle sue parole.

Clicca sulle immagini per ingrandirle

E tu, sai come far crescere la tua felicità e guidare la tua vita a fiorire giorno dopo giorno?


Se si, fammelo sapere, vieni a trovarmi sui miei canali social e condividi la tua esperienza!

Se invece vuoi il mio aiuto per scoprirlo, puoi richiedere la prima Chiamata conoscitiva gratuita per scoprire se posso aiutare anche te cliccando il bottone qui sotto e compilando il form!